Tu non devi vivermi quando il sole splende dentro e sorrido anche alla lumachina che scivola lentamente su di una foglia.Non devi farlo quando mi vedi felice sotto il sole o. quando mi tuffo in acqua e rido perché ho schizzato tutti i passanti, che mi guardano con l’aria di chi vorrebbe annegarmici in quell’acqua… No!Tu devi vivermi quando nonostante il sole splende, dentro me c’e’ la pioggia. Quando piango guardando la lumachina, pensando che cadendo si farà male…come me. Devi vivermi quando l’unica acqua in cui mi tuffo ed annego sono le mie lacrime. Ecco,allora devi vivermi,perché è il momento in cui tutte le mie fragilità vengono fuori e, in quel momento, non riesco a dare nulla.Però ho tanto bisogno di ricevere.©Monica Cannatella

11102655_823331684370266_6845344796809001405_n

Mi maledico ogni volta. Quando decido di non pensarti e invece ti ritrovo dietro l’angolo di un ricordo che si intrufola prepotentemente nella mia testa. Lo faccio ogni qual volta mi torni in mente, ed io, mi lascio prendere dalla malinconia. Mi maledico quando penso che non ti lascerò più’ entrare nel mio cuore…e poi.poi te ne do la possibilità. E mi maledico quando sento che adesso è troppo tardi, ma io, continuo a sperarci lo stesso. Perchè la gente non lo sa mica cosa ha dentro l’anima.Pensa che lei sia felice e, lei, glielo lascia pensare. Ride,ride forte.In fondo è’ il suono piu’ rumoroso che conosca per coprire i suoi pianti disperati. E lotta,sempre! Anche quando sa che è inutile. E dice spesso “non fa nulla”,perchè’ cosi le hanno insegnato a dire.©Monica Cannatella

ef2206b008908976b0f66785653e4a0a

Le nostre mani non si sfioreranno ,la mia bocca non conoscerà mai né il sapore dei tuoi baci né’ il profumo della tua pelle. Non abiterai mai nella mia vita e,quando avrò bisogno di guardarti negli occhi per trovare un appiglio,tu non sarai qui. Niente colazione insieme,niente chiacchierate davanti a un caffe’ troppo lungo e due toast troppo bruciacchiati.Niente risate perchè ho indosso la tua camicia, più grande di tre misuuesto niente,più che altro il dovermelo anchre. Niente “noi” …niente di niente. Mi spaventa a morte tutto qe fare bastare. Perché l’unica cosa che alla fine mi rimane di te,e’ la mia immaginazione e, la certezza, che ci apperterremo sempre.©Monica Cannatella

5a9c89907d541c8767d6d58fac825cbe